loader image
mercoledì, 29 Maggio, 2024

Simbolo del Friuli

A cura di Maria Belloco

Situato nel cuore del Friuli, il Castello di Porcía rappresenta uno dei simboli della storia di questa regione.

La sua costruzione risale all’epoca medievale, quando fu eretto con l’intento di proteggere il territorio dalle invasioni barbariche.
Nel corso dei secoli, il castello divenne la dimora permanente della famiglia di Porcía e Brugnera, che se ne prende cura ancora oggi.

Il complesso architettonico è formato da un imponente mastio centrale, un’ala rinascimentale e un edificio di gusto veneziano, che si integrano armoniosamente tra loro.
Questa struttura è circondata da un vasto territorio agricolo di 840 ettari, dove si coltivano vitigni pregiati e si producono altri prodotti utilizzando metodi all’avanguardia.

La Cantina storica del Castello di Porcía, infatti, è un’importante testimonianza della tradizione vitivinicola della famiglia. Qui è possibile partecipare a visite guidate e degustazioni. I vini e le
grappe prodotti in questa cantina rappresentano una selezione di eccellenza, frutto di un’attenta cura dei vigneti e di una profonda passione per la viticoltura.
Voi lo avete già visitato?

La Cantina Storica del Castello di Porcia

Siete pronti a gustarvi un buon bicchiere di vino in una location super suggestiva?
Se la risposta è sì, continuate a leggere perché stiamo per parlarvi della Cantina Storica del Castello di Porcia. Il successo della Cantina Storica del Castello di Porcia è dovuto al rispetto per la terra e alle buone pratiche agricole.

Questa realtà è diventata un orgoglio per l’intero territorio, poiché da ben 83 generazioni la famiglia Porcia coltiva una tradizione agricola di qualità e la produzione di vini eccellenti.
L’azienda possiede una vasta superficie di 840 ettari, di cui 150 sono dedicati alla viticoltura nelle zone viticole D.O.C. Friuli Grave e Lison-Pramaggiore. L’azienda utilizza i più moderni e innovativi sistemi di tecnica agricola, con produzioni limitate per pianta.

Le cantine di Porcia e di Azzano Decimo sono dotate di moderni sistemi per la vinificazione e la conservazione del vino.
I vini rossi vengono maturati e invecchiati in botti di rovere di Slavonia o di rovere francese, che rappresentano un prezioso patrimonio per l’azienda. Successivamente, i vini vengono venduti direttamente nel Wine Shop storico.

Menu