loader image
lunedì, 22 Aprile, 2024

QUASI 500 KM SULLE TRACCE DELLA STORIA

a cura di Fabiola Cantaluppi

Sui passi della Resistenza italiana, tra natura e cultura.

Tra le province di Bologna e Modena, il Cammino della Linea Gotica si snoda nei luoghi dove si è svolto uno degli episodi fondamentali della Seconda Guerra Mondiale: qui furono costruite fortificazioni e si scontrarono Tedeschi ed Alleati
contro la Resistenza del nostro Paese.

Quasi 500 km, percorribili a piedi o in bicicletta, che coinvolgono 32 comuni del territorio, da Cinquale (MS) a Montecchio (PU), per un totale di 26 tappe.

Il percorso si presta ad essere compiuto nella sua interezza o per brevi tragitti, consentendo di pianificare una gita di un solo giorno o di una durata maggiore, in solitaria o in compagnia.
Percorrere questo tragitto equivale a riportare in vita i luoghi della nostra memoria storica e, allo stesso tempo, scoprire le bellezze naturali e paesaggistiche italiane.

Il Cammino della Linea Gotica nasce proprio dalla voglia di unire la passione per l’escursionismo al piacere della riscoperta di un luogo di grande rilevanza storica.
Il percorso si articola su diversi tipi di terreni, sia sterrato che pavimentato, ma anche con sentieri e mulattiere.

Un pellegrinaggio laico, sui passi della democrazia di cui oggi godiamo, nata proprio in questi luoghi, tra natura e storia.

La Via Romea Germanica Imperiale

 

Il numero di tappe può variare a piacere a seconda di velocità e resistenza, e grazie alla rete d’ospitalità in costante aggiornamento consente una pianificazione autonoma e flessibile, allungando o accorciando le giornate a seconda e delle esigenze.

Attraverso 4 regioni e 65 comuni, la Via Romea Germanica Imperiale è un vero e proprio viaggio nel tempo che ripercorre oltre 2.000 anni di storia.

L’itinerario è molto vario: si cammina attraversando le montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano, lungo le vie d’acqua, si attraversano città d’arte Patrimonio dell’Umanità e piccoli borghi pieni di storia, incontrando zone di produzione di eccellenze enogastronomiche di prodotti DOP e IGP.

Il percorso si interseca inoltre con la Via della Lana e della Seta e con la Via Romea Nonantolana.

Menu