sabato, 1 Ottobre, 2022

L’arte di Giotto a Padova
Il grande viaggio dell’artista nella città del Santo

Giotto è senza dubbio uno dei più grandi artisti della storia. Un innovatore, un visionario. Un personaggio che con il suo talento e le sue sconfinate abilità artistiche ha letteralmente rivoluzionato il mondo dell’arte. Influenza enorme, a tratti ingombrante, per tutti i pittori che sono venuti dopo di lui, Giotto è tutt’oggi venerato e idolatrato da qualsiasi appassionato di arte.

Urbs picta

Impossibile infatti non soffermarsi sulla sua clamorosa produzione. Dopo aver svolto i primi lavori tra Assisi e la sua Firenze, essendo lui nato nel comune di Colle di Vespignano, Giotto si è spostato a Rimini e poi a Padova, sfruttando al meglio la sua sempre più crescente fama. Giotto arrivò a Rimini attorno al 1299 e, più per le sue epocali opere, il soggiorno riminese risulta importante per l’enorme influenza esercitata dal maestro fiorentino sulla locale scuola pittorica e miniatoria, la cosiddetta scuola riminese, che tra gli esponenti più illustri può vantare Giovanni, Giuliano e Pietro da Rimini. Dopo l’esperienza riminese Giotto si spostò a Padova. Secondo la documentazione del periodo, il pittore rimase nella città del Santo dal 1303 al 1305. È proprio nella città veneta che Giotto innalzerà la qualità della sua opera, sperimentando e mettendo in atto rivoluzionarie innovazioni. Su tutte, l’applicazione della tecnica dello spazio in prospettiva, un nuovo modo di intendere l’arte dell’affresco in grado di donare una profondità e un realismo senza pari. La Cappella degli Scrovegni, uno dei simboli più splendenti di Padova, è un’opera magistrale, senza dubbio il biglietto da visita più rappresentativo di Giotto. Sottoposta a ristrutturazioni importanti nel corso degli anni, è una delle opere di Giotto meglio conservate ed è, ad oggi, il luogo ideale dove cominciare a prendere consapevolezza dell’opera del pittore toscano e del suo straordinario talento. Negli anni padovani Giotto legherà il suo nome ad altri luoghi importanti della città come Palazzo della Ragione e la Basilica del Santo, entrambi arricchiti dai suoi straordinari affreschi. A Padova Giotto ha potuto perfezionare il suo stile e la città sarà sempre grata per le stupende opere che ha donato ai posteri.

FOLLOW US

INSTAGRAM