loader image
domenica, 16 Giugno, 2024

La riserva naturale

A cura di Maria Bellocco

Se oltre a essere degli appassionati di trekking e cicloturismo siete anche dei grandi amanti del vino, sicuramente stuzzicherà la vostra curiosità intraprendere un itinerario che unisca entrambe le vostre passioni. Stiamo parlando del Franciacorta Satèn – percorso Giallo, 30 chilometri di pedalata alla scoperta dei luoghi magici e dei vigneti della Franciacorta.

La partenza è prevista da Iseo, che già di per sé è una tappa da non perdere, che vi farà apprezzare molto il territorio.

In questo senso, imperdibile è la Riserva Naturale delle Torbiere del Sabino, considerata una zona umida di importanza mondiale. Questo prezioso ecosistema è una delle principali fonti di vita per tutta la pianura Padana e accoglie una grande varietà di habitat che forniscono rifugio a numerose specie di piante e animali, in particolare quelle acquatiche e palustri, a rischio di estinzione in tutta Italia.

La riserva è attraversata da diversi percorsi e uno dei sentieri più suggestivi è quello centrale, che si snoda attraverso passerelle di legno che collegano le diverse lingue di terra. Quindi zaino in spalla, e via!

In bicicletta

La Franciacorta e il suo nuovo percorso giallo sono sicuramente un’opzione che non delude mai.

Trenta chilometri di ciclabile da percorrere in meno di tre ore, facile e adatta a tutte le età. Praticamente una fantastica avventura in cui coinvolgere tutta la famiglia!

Si parte da Iseo, dov’è possibile ammirare location belle e interessanti in qualsiasi stagione. Per chi ama maggiormente la natura, imperdibile è una escursione nella Riserva Naturale Torbiere del Sebino, dove si trovano specie di flora e fauna molto
particolari. Oppure potrete lasciarvi andare semplicemente a un giro in auto, in bici o in battello attraverso il bellissimo lago.

Da qui, è possibile anche partire alla volta di Monte Isola, l’isola abitata più grande dei laghi europei, caratterizzata da barche colorate, strette viuzze e ripide scalinate tra borghi in pietra e negozietti.

Se avete mobilitato tutta la famiglia per una gita in bicicletta alla scoperta della Franciacorta ma sentite già riecheggiare vocine di sottofondo che implorano pietà dalla pedalata e chiedono una pausa, potete fermarvi per una tranquilla sosta a fare un giro in una delle tappe di questo percorso: Clusane d’Iseo.

Si tratta di un paese molto antico: sembra, infatti, che le prime tracce di insediamento risalgano al Paleolitico e che anche i Romani vi abbiano trascorso un periodo intenso, testimoniato dal ritrovamento di una lapide dedicata al dio Giove, oggi conservata al Museo Maffeiano di Verona, e dai resti di una villa nel centro storico del paese.

Una gita organizzata nel periodo di settembre può inoltre rappresentare un’occasione imperdibile per andare alla scoperta di un’altra eccellenza di questo territorio: il vino.

Erbusco

Pedala alla scoperta del territorio della Franciacorta e lasciati conquistare dalla sua natura, dalla sua storia e soprattutto dai suoi sapori. Intraprendendo il percorso giallo – un itinerario prevalmentemente asfaltato e lungo circa 30 chilometri che è possibile completare in circa 2 ore e mezza – sono diverse le località in cui puoi far tappa per scoprire la bellezza del territorio.

Tra queste, ci sentiamo di proporti il Comune di Erbusco.

Situato nella parte nord-orientale del Monte Orfano, tra la pianura padana e il bacino idrografico del fiume Oglio, Erbusco è rinomato per la sua vivace scena enogastronomica e per essere culla del Consorzio per la Tutela del Franciacorta e della Strada del Vino Franciacorta.

Un buon bicchiere di vino e uno squisito piatto locale sono proprio ciò che ci vuole per festeggiare la fine di una bella pedalata, non credi?

Menu