sabato, 18 Settembre, 2021

Il piccolo paese di Villanova ospita queste bellissime grotte che hanno riaperto dopo mesi di chiusure

La loro riapertura ha permesso di riportare alla luce queste vere rarità dal punto di morfologico, oltre che uno spettacolo sotterraneo tutto da scoprire!

Dal 26 aprile al 31 maggio i visitatori potranno scoprire la bellissima Sala Regina Margherita.
Finalmente è giunto il momento di entrare nel cuore della grotta e giungere fino alla grandiosa Sala Regina Margherita.

Dopo quasi 96 anni dalla scoperta della Grotta Nuova di Villanova, si avvera il sogno di tutti gli scopritori.

La visita è organizzata dal Gruppo Esploratori e Lavoratori Grotte di Villanova che dopo quasi due mesi di stop forzato da lunedì 26 aprile, accolgono nuovamente il pubblico.

La cittadina di Villanova è davvero vicinissima a Spilimbergo, la città del mosaico a cielo aperto, altrettanto ideale per scoprire le bellezze della regione friulana.

Ma perché sono così caratteristiche le grotte di Villanova?

Le grotte di Villanova si aprono nell’area di Villanova delle Grotte frazione di Lusevera, in provincia di Udine.

In una piccola area delle Prealpi Giulie compresa fra il massiccio dei Monti La Bernadia e la catena del Gran Monte, sono state scoperte numerose cavità fra cui le maggiori sono la Grotta Doviza, la Grotta Nuova di Villanova, la Grotta Egidio Feruglio e l’Abisso Vigant.


Intere generazioni di speleologi hanno esplorato l’intera area delle grotte, tanto che attualmente sono stati esplorati e rilevati oltre quindici chilometri di gallerie.

La visita

La visita prevede un percorso turistico standard e uno “special”, che si spinge fino all’imponente Sala Regina Margherita.

Il nuovo percorso turistico, pavimentato e da poco illuminato ha una durata di 2h e 30 minuti circa e si svolgerà ogni venerdì dalle ore 17.30.

Immergersi in questo spettacolo sotterraneo mozzafiato sarà un’esperienza che cambia la vostra visita in Alta val di torre.

L’atmosfera a ogni scalino per scendere si fa sempre più affascinante scalino dopo scalino e sono ben 500!

Le luci artificiali ben posizionate vi faranno apprezzare le numerose formazioni calcaree in tutto il loro splendore, la grotta nuova è una delle più grandi grotte di “contatto” d’Europa.

Pietro negro e la sua squadra di speleologi nel 1925 scopri questo meraviglioso dedalo di cunicoli e gallerie sotterranee.

La grotta nuova è davvero particolare perché è qui che si incontrano due diverse qualità di roccia il balcone calcarenitico tipico dell’0ambiente carsico nella parte sopra della grotta mentre ai lati enormi pareti di flysch, una particolare conformazione rocciosa stratificata.

Dal prolungamento del percorso di questa grotta si giunge alla sala Regina Margherita, una delle più maestose.

Informazioni utili

I gruppi saranno contingentati e per il numero limitato degli accessi consentiti sarà obbligatoria la prenotazione, inviando una mail all’indirizzo prenotazioni@grottedivillanova o un messaggio su WhatsApp al numero 320.4554597.
Ulteriori info sul sito www.grottedivillanova.it o sulla pagina Facebook.

La temperatura all’interno della grotta è di 11°; è necessario un abbigliamento adatto e scarpe comode a fondo antiscivolo.

A cura di Greta Monterosso

Tags: , , ,

Related Article

No Related Article

0 Commenti

lascia un commento

FOLLOW US

INSTAGRAM