sabato, 18 Settembre, 2021

Scopriamo questo gioiello tra le Alpi Carniche in cui tradizione e storia si fondono

Famoso in tutto il mondo come il paese degli orologi, Pesariis è un bellissimo borgo friulano da visitare!

Siamo in un paese senza tempo, anzi in un paese che il tempo lo domina e lo detta, perché a Pesariis un artigianato raffinato e particolare realizza orologi di ogni tipo!

Questa piccola frazione tra la bellezza delle montagne della Carnia, in Friuli-Venezia Giulia, ha saputo farsi conoscere, in Italia e nel mondo, grazie alla produzione di orologi unici al mondo, un’arte che richiama numerosi visitatori fin dal XVIII secolo.


Ma che cosa hanno di speciale gli orologi di Pesariis?

Prima di tutto la bellezza, poi la precisione, infine l’atmosfera che genera la visita stessa al paesino in cui vengono costruiti.

Un motivo in più per soggiornare qui, in provincia di Udine!

Pesariis, il paese degli orologi

In passato Pesariis era un centro di smistamento per i commerci del nord-est.

Il suo nome infatti deriva dalla “pesa” della dogana che controllava dimensioni e peso di ogni merce, anche se la ricchezza del paese è stata favorita più da questo speciale artigianato che non dal commercio.

Certamente ciò ha contribuito a far conoscere quest’arte nel mondo, ma sono gli orologi il cuore dell’economia locale.

La tradizione degli orologi di Pesariis inizia fin dal primo Seicento, quando alcuni modelli di orologio in ferro battuto comparvero per la prima volta nelle case del paese.

Dallo stile svizzero e tedesco, questi orologi si distinsero per bellezza e funzionalità. Ma fu soltanto nel 1725 con la nascita della Fabbrica Solari che il successo degli orologi varcò i confini della Carnia.


Una leggenda che si tramanda da generazioni quella della famiglia Solari, ma i dati storici ci rivelano che l’artigianato degli orologi fu favorito da due fattori importanti: l’abilità della lavorazione del ferro e le costanti emigrazioni che avevano portato molti carnici a vivere e lavorare in Germania, Austria e Svizzera.

Una volta tornati gli artigiani possedevano un nuovo bagaglio culturale e nuove abilità artistiche e meccaniche, un tesoro prezioso per gli stessi orologi Friulani.

Gli orologi più belli del mondo

Gli abitanti di Pesariis amano definire i propri orologi i più belli del mondo, del resto sono speciali in molte loro caratteristiche.

La bellezza, sicuramente e il ferro battuto placcato in oro che svela i meccanismi; gli orologi a muro con affreschi che richiamano l’astronomia e l’astrologia.

Oppure orologi privi di lancette che regolano il tempo grazie a una rete a scacchiera dal meccanismo però piuttosto complesso; gli orologi a palette; gli orologi a carta paraffina con lancette scriventi, che furono impiegati per gestire il traffico dei treni.
Orologi timbratori; orologi basculanti, a vasche d’acqua, a turbina, a planisfero…


Dono moltissimi gli esempi di orologi sono oggi esposti in giro per il paese, proprio come monumenti per l’ammirazione dei turisti, sebbene siano delle riproduzioni perché, purtroppo, durante la II Guerra Mondiale i saccheggi delle truppe tedesche dispersero per sempre la collezione di orologi più antica.

Poteva a Pesariis mancare un Museo dell’Orologio?
Certo che no! Anzi, il museo è una vera a propria testimonianza che racconta e ricorda come nacque in paese quest’arte invidiata in tutto il mondo.

Informazioni utili

Per arrivare a Pesariis: in macchina, seguite l’autostrada A23 con uscita Carnia/Tolmezzo, quindi proseguite per Villa Santina fino all’incrocio per Ovaro, da cui prenderete a sinistra seguendo le indicazioni per Prato Carnico.

In treno si scende a Udine per prendere convogli locali diretti a Prato.

Museo degli Orologi: per accedere si può cliccare sul LINK qui indicato, prenotando visita e biglietto online.

In alternativa contattate il comune di Prato Carnico allo 0433 69034 interno 2, oppure via email a: anagrafe@com-prato-carnico.regione.fvg.it.

A cura di Greta Monterosso

Tags: , , , ,

Related Article

0 Commenti

lascia un commento

FOLLOW US

INSTAGRAM