loader image
venerdì, 23 Febbraio, 2024

Torna la Snow Run, l’imperdibile evento dedicato a tutti gli amanti della corsa e della montagna.

A cura di Marco Macchini

 

Forte del successo ottenuto nelle precedenti edizioni, Cortina torna a ospitare questa magnifica competizione che, anche quest’anno, si svolgerà in notturna sulle piste da sci del comprensorio del comune bellunese.

Il 24 febbraio sarà infatti possibile, previa iscrizione, cimentarsi in uno dei due percorsi previsti dal programma, Trail e Short Trail.
Il primo prevede un percorso di circa 17km con 1.380m di dislivello positivo mentre il secondo, più abbordabile, presenta un tracciato
di 9,5km con 550m di dislivello positivo.

Il fascino notturno di Cortina si unisce a una specialità sportiva piuttosto particolare ma non per questo meno affascinante.
La corsa infatti, considerata la superficie, viene approcciata con particolari calzature e con l’aiuto delle racchette da sci. La sfida, dunque, non è soltanto fisica, in quanto non è richiesta soltanto una naturale abilità nel dosare le energie, ma anche la capacità nel riuscire a trovare e mantenere
equilibrio e stabilità, specialmente nei tratti più ripidi e insidiosi del percorso.

 

 

SNOW RUN: come prepararsi al meglio.

Disciplina sportiva ancora poco nota e praticata, la snow run ha cominciato negli ultimi anni a riscuotere sempre più successo tra gli appassionati di podismo. La snow run riesce infatti a fondere insieme la poesia della corsa con il fascino dell’inverno e delle cime montane innevate.

Si tratta, molto semplicemente, di una gara che si svolge attraverso un percorso che si sviluppa tra sentieri innevati e piste da sci battute. Va da sé che cambiando il contesto cambiano radicalmente anche l’approccio e la preparazione alla gara. Il terreno innevato risulta chiaramente insidioso, offre meno stabilità e grip, mentre il clima montano obbliga gli atleti a una preparazione mirata e alla scelta di materiale tecnico specifico e adeguato.

Per venire incontro agli atleti in gara, la snow run prevede l’utilizzo delle classiche bacchette da sci (oltre a quello di specifiche scarpe) da utilizzare per trovare il giusto
equilibrio e per affrontare le salite più ripide e complicate. Un buon allenamento e qualche “sgambata” di pratica sulla neve sono quindi ingredienti necessari per non farsi trovare impreparati e affrontare la snow run nel migliore dei modi.

Il comprensorio sciistico di Cortina

Località sciistica amata dagli appassionati di tutto il mondo, Cortina d’Ampezzo rappresenta probabilmente la più luminosa eccellenza racchiusa nel contesto delle Dolomiti. Meta prediletta dagli amanti degli sport invernali, le piste di Cortina si snodano per a bellezza di 120 chilometri, disegnando un percorso vario e avvincente, ideale per discesisti e per amanti dello sci di
fondo senza distinzioni.

Le piste olimpiche, utilizzate per la prima volta nel 1956 e che sono pronte a ospitare le Olimpiadi Invernali del 2026, offrono un’esperienza unica, dedicata non solo agli sciatori più esperti grazie a piste con diversi livelli di difficoltà.
Per gli amatori ancora inesperti, infatti, nessuna preoccupazione! La varietà di piste garantisce percorsi larghi e sicuri, perfetti per rompere il ghiaccio sulla neve e perfezionare i primi fondamentali dello sci. Proprio queste magnifiche piste faranno da sfondo alla Snow Run 2024, in un contesto da urlo in grado di aggiungere ulteriore fascino a una competizione di per sé già imperdibile.
Appuntamento a Cortina il 24 febbraio!

Menu